Newsletters
About
UU è una rivista di sport fondata a luglio del 2013, da ottobre 2022 è indipendente e si sostiene grazie agli abbonamenti dei suoi lettori
Segui UltimoUomo
Cookie policy
Preferenze
→ UU Srls - Via Parigi 11 00185 Roma - P. IVA 14451341003 - ISSN 2974-5217.
Menu
Articolo
(di)
Charles Onwuakpa
Martial deve ancora capire quanto è forte
29 Nov 2018
29 Nov 2018
Dopo tante difficoltà l'attaccante francese sta finalmente cominciando a giocare bene.
(di)
Charles Onwuakpa
(foto)
Dark mode
(ON)



 



 




 






 



 



 



 





 



 

[gallery columns="5" ids="38141,38135,38134"]

L’azione del gol contro il Bournemouth: nella transizione positiva condotta da Young c’è un 6v4 per i Cherries. L’inglese punta Smith e gioca un filtrante sulla sovrapposizione interna di Sánchez, abile a servire a centro area Martial che è stato rapido a cambiare direzione di corsa smarcandosi dagli avversari.


 

[gallery columns="5" ids="38137,38138,38136"]

Nell’azione del secondo gol contro il Chelsea invece Martial sfrutta bene il difetto strutturale tipico delle squadre che difendono a zona pura, vale a dire la copertura del lato debole in area di rigore, soprattutto quando i centrali scalano velocemente e male verso le fasce.


 



 



 



 



 


L’azione del primo gol di Lingard contro l’Arsenal lo scorso anno è un piccolo saggio della bravura di Martial in transizione.


 





 



 

[gallery ids="38139,38140"]

Martial riceve palla in inferiorità numerica e l’azione offensiva sembra destinata a morire con un retropassaggio, ma Pogba è bravo ad attaccare lo spazio tra Yedlin e Lascelles facendosi dare palla dal connazionale e restituendogliela di tacco, creandogli così un varco per infilarsi in area e segnare.


 



 



 



 



 

 

Attiva modalità lettura
Attiva modalità lettura