Esclusive per gli abbonati
Newsletters
About
UU è una rivista di sport fondata a luglio del 2013, da ottobre 2022 è indipendente e si sostiene grazie agli abbonamenti dei suoi lettori
Segui UltimoUomo
Cookie policy
Preferenze
→ UU Srls - Via Parigi 11 00185 Roma - P. IVA 14451341003 - ISSN 2974-5217.
Menu
Articolo
(di)
Francesco Lisanti
Com'era davvero l'Inter di Gasperini?
31 ago 2018
31 ago 2018
Ricordo della breve e sfortunata esperienza dell'allenatore piemontese sulla panchina nerazzurra.
(di)
Francesco Lisanti
(foto)
Dark mode
(ON)



 



 



 



 



 


L’ultima, desolante, notte interista di Gasperini (foto di Olivier Morin / Getty Images).


 





 



 



 


Ad un rapido confronto di valori tecnici, l’intero centrocampo dell’Inter sembra inadeguato a contenere un giovane Ilicic, che se lo divora con tre tocchi.


 



 



 


 



 



 


Il gol del vantaggio di Meggiorini è molto bello, ed è un compendio di tutto quello che non funzionava nell’Inter: si intravedono le classiche marcature a uomo a tutto campo, ma il pressing non è efficace; la difesa è troppo bassa e agevola la sponda di Morimoto; la posizione larga di Mazzarani manda definitivamente in tilt la linea a tre; Lucio osserva da lontano senza sapere se, come e quando tornare a difendere.


 



 



 



 



 



 



 


Una delle tante immagini che rappresentano la confusione in cui versava la difesa dell’Inter. A De Rossi non sembra vero di poter saltare due linee di pressione con un passaggio di piatto. Osvaldo non è neanche in fuorigioco, Lucio non l’ha ancora notato.


 



 





 



 



 


Il 3-5-2 dell’Inter concedeva sempre tanto spazio tra i reparti e non riusciva a risolvere problemi elementari: chi copre Abate? Chi segue Robinho?


 



 



 



 



 



 





 



 



 



 



 







 



 



 



 



 



 

 

Attiva modalità lettura
Attiva modalità lettura